Salta

Oggi è il Transgender Day of Remembrance: in 10 anni oltre 3mila transgender uccisi

di Giulia Pastorella

Oggi ho ricevuto un messaggio dal Regno Unito. Una ragazza mi ha chiesto di dare voce a lei e a milioni di altre persone transgender come lei, che ogni giorno devono lottare contro il resto della società per essere riconosciute. Perché proprio oggi?
Perché oggi è il Transgender Day of Remembrance #TDoR, il giorno in cui si ricordano le vittime dell’odio e del pregiudizio anti-transgender. Pensate che negli ultimi 10 anni (tra gennaio 2008 e settembre 2019) sono state uccise in tutto il mondo 3.314 persone transgender o gender-diverse.

Solo una società in grado di accettare le individualità, con le proprie diversità e preferenze, può dirsi matura. In Italia, purtroppo c'è ancora molto da fare. Per cambiare genere ed essere riconosciuto come maschio o femmina sui documenti, una persona transgender deve necessariamente sottoporsi ad un intervento di ricostruzione genitale. Nel 2013 il senatore del PD Sergio Lo Giudice, presentò un ddl per mettere fine a questa ingiustizia e aprire in modo più forte all'autoderminazione di genere, ma il tutto si arenò nella scorsa legislatura.

Poiché ritengo che un argomento come questo meriti spazio nel dibattito pubblico, ho accolto con piacere l’invito di dare visibilità a questa ricorrenza, importante e significativa per una comunità minacciata e sempre in pericolo.

Per chi fosse interessato a parteciparvi si terranno eventi in diverse città d'Italia, ve ne segnalo alcuni:
Bologna, mercoledì 20/11: TDOR Bologna - 20/11 MIT + Gruppo TRANS in Piazza del Nettuno
Milano, giovedì 21/11: Transgender Day Of Remembrance in Piazza Scala
Roma, venerdì 22/11: TDoR 2019 - Una Lezione contro la Transfobia al #Rainbowall di Via Galvani, 51F

Continua a leggere

Ultime News

Mostra una reazione

Controlla la tua e-mail per un collegamento per attivare il tuo account.