Salta

Liberi di scegliere come pagare

Già ci sembrava profondamente sbagliato rimuovere l’obbligo per i commercianti di accettare i pagamenti con carte e bancomat al di sotto dei trenta euro, portare oggi questo limite a sessanta euro è una vera e propria follia.

Equivale ad abolire quest’obbligo del tutto, per la maggior parte dei pagamenti quotidiani, e a trasformarlo in sostanza nel suo opposto, ovvero nell’obbligo dell’uso del contante.

Un regalo per gli evasori (ovvero per la concorrenza sleale agli esercenti onesti) e un’offesa alla libertà delle persone che devono avere il diritto di pagare come vogliono, in contanti o con carta di credito, qualsiasi somma, anche per un aperitivo o un caffè.

Speriamo che i commercianti abbiano negli ultimi anni compreso l’importanza dei pagamenti elettronici e non rinuncino a importanti porzioni di clientela per assecondare questo tic reazionario e luddista del Governo, e siamo certi che gli stessi consumatori sapranno scegliere gli esercenti che rispettano la loro libertà, rifiutando il ricatto “o contanti o niente”.

Firma ora la petizione e fermiamo la proposta del Governo.



Dona per questa causa

Aggiungi la tua firma!

Hanno già firmato in 8.056, arriviamo a 10.000!

Mostra 6533 reazioni

  • Andrea Paci
    signed 2022-11-28 17:23:44 +0100
  • Stefano Mingotto
    signed 2022-11-28 17:23:43 +0100
  • Gloria Desogus
    signed 2022-11-28 17:23:43 +0100
  • Giuliano Dezzani
    signed 2022-11-28 17:23:39 +0100
  • Andrea Correnti
    signed 2022-11-28 17:23:35 +0100
  • Fabio Lerario
    signed 2022-11-28 17:23:27 +0100
    L’opposizione deve spingere molto su questa battaglia. È un provvedimento assurdo che non vedo a chi possa giovare se non a chi dichiaratamente evade il fisco. Bisogna fare una campagna per informare il grande pubblico sulle fake news sulle commissioni e cose del genere.
  • Claudio Tedeschi
    signed 2022-11-28 17:23:26 +0100
  • Delfina Di Lauro
    signed 2022-11-28 17:23:24 +0100
  • Chiara Torresin
    signed 2022-11-28 17:23:22 +0100
  • Sebastian Brocco
    signed 2022-11-28 17:23:22 +0100
  • Hector Chan
    signed 2022-11-28 17:23:19 +0100
  • Andrea Soffietti
    signed 2022-11-28 17:23:17 +0100
  • Roberto Rodolfo De Lorenzi
    signed 2022-11-28 17:23:15 +0100
  • Andrea Merlini
    signed 2022-11-28 17:23:14 +0100
  • Simona Villa
    signed 2022-11-28 17:23:11 +0100
  • Simona Chiusolo
    signed 2022-11-28 17:23:08 +0100
  • Elena Cavallari
    signed 2022-11-28 17:23:03 +0100
  • Tea Sofia Ricci
    signed 2022-11-28 17:23:03 +0100
  • Eleonora Biffi
    signed 2022-11-28 17:22:59 +0100
  • Rita Della Latta
    signed 2022-11-28 17:22:55 +0100
  • Monica Saraceno
    signed 2022-11-28 17:22:50 +0100
  • Beatrice Barletti
    signed 2022-11-28 17:22:48 +0100
  • Sara Montalbano
    signed 2022-11-28 17:22:48 +0100
  • Chiara Marche
    signed 2022-11-28 17:22:45 +0100
  • Giulia De Cataldo
    signed 2022-11-28 17:22:44 +0100
  • Fabrizio Parodi
    signed 2022-11-28 17:22:43 +0100
    La strada deve essere quella di rendere i pagamenti con carta facili e senza costi non di disincentivarne l’uso
  • Job Horbeek
    signed 2022-11-28 17:22:42 +0100
  • Vittoria Visconti
    signed 2022-11-28 17:22:42 +0100
  • Claudio Bises
    signed 2022-11-28 17:22:39 +0100
  • Filippo Gnolfo
    signed 2022-11-28 17:22:39 +0100